10 cose che la depressione non vuole tu sappia

Ciao, il mio nome è depressione. Mi conosci anche con altri nomi, come disturbo distimico, disturbo bipolare, depressione maggiore e così via.

Sono di natura insidiosa, e vengo fuori quando meno te lo aspetti.

Se rimango incontrollata, acquisto potere e ho la capacità di sconfiggerti. Posso mentirti, distorcere i tuoi pensieri e farti allontanare da chiunque si prenda cura di te. Quando divento molto forte posso anche prendermi la tua vita.

Ciò che forse non sai, però, è che sono vulnerabile a 10 cose che hanno la capacità di indebolirmi. Se ti impegnerai in una di queste cose sgretolerai la mia forza, e combinandone diverse mi farai perdere la mia presa su di te, facendomi diventare sempre più piccola.

Non dovrei darti questa informazione, ma lo farò lo stesso. Sei pronto?

10 cose che la depressione non vuole che tu sappia

1. Rete di supporto

Quando ti rivolgi alla tua rete di sostegno, come amici o familiari, comincio ad arretrare. Raggiungere gli altri significa che non sei più isolato, e ciò rende più debole la mia presenza.

2. Psicoterapia

Quando per affrontare la tua tristezza inizi una psicoterapia, ad esempio una terapia cognitivo-comportamentale, perdo il mio regno di terrore. Scegliere di lavorare coraggiosamente sulle tue emozioni è una delle cose che temo di più.

3. Attività fisica

Quando intraprendi un programma di esercizio fisico, come l’allenamento muscolare o altre forme di attività fisica, mi impedisci di fare presa sul tuo corpo e sulla tua mente. Una delle cose che mi allontanano da te è proprio il tuo prenderti cura di te stesso, soprattutto in periodi di stress.

4. Consapevolezza

Nel momento in cui impari ad acquisire un modo di vivere basato sulla consapevolezza di te stesso nel presente, perdo la capacità di infilarmi nella tua mente e farti ruminare sul tuo passato. Pratiche come la mindfulness, aiutandoti a vivere a pieno nel qui-e-ora, mi privano delle mie armi più potenti: la colpa, la vergogna e la paura!

5. Accettazione

Quando accogli tutte le parti della tua vita, compresa la mia presenza, paradossalmente mi rimpicciolisci. Ciò che temi ti controlla, mentre ciò che affronti inizia ad essere sotto il tuo controllo. Questa cosa è per me veramente sconvolgente!

6. Felicità

Quando decidi consapevolmente che quello che sta per iniziare sarà un bel giorno, rovini i miei piani che prevedevano invece di devastarti la giornata. Detto in altre parole, quando decidi di scegliere come sarà la tua giornata inizio a sciogliermi come neve al sole.

7. Riso

Come disprezzo il sorriso! Ogni volta che intraprendi attività divertenti o umoristiche mi iniziano a tremare le gambe. Guardare un film divertente o sdrammatizzare qualche problema mi irrita moltissimo.

8. Dieta salutare

Adoro quando usi il cibo per gestire le tue emozioni: trangugiare il cibo mi fa crescere a dismisura. Al contrario, odio quando si sceglie di mangiare in maniera sana, perché questa abitudine mi fa allentare la presa su di te. La scelta deliberata di prendersi cura di ciò che si ingerisce mi fa venire voglia di scapparmene lontano.

9. Farmaci

Quando contatti il tuo medico e decidi di iniziare una cura anti-depressiva vado letteralmente fuori di testa. Non mi piace quando diventi informato sulle diverse tipologie di anti-depressivi e mi mettono paura anche le domande che poni al tuo medico riguardo ai possibili effetti collaterali. Tutte queste cose significano che stai realmente cercando di farmi uscire dalla tua vita.

10. Andamento nel tempo

Quando riconosci che in genere ti faccio visita su base stagionale, specialmente d’inverno, inizi a potenziare la tua conoscenza su di me. In particolare disprezzo quando diventi consapevole che sono una presenza temporanea nella tua vita. Quanto odio quando dici a te stesso: “anche questo passerà”! La tua capacità di guardare razionalmente chi sono e quali sono i miei schemi mi indebolisce molto.

Conclusioni

Ci sarebbero anche altre cose che potresti fare per scacciarmi dalla tua vita, ma credo di averti già detto troppo. Sappi che ciò che decidi di fare con queste informazioni dipende solo da te. Ricorda, io sono sempre qui, in agguato nel buio e in attesa di attaccare. Generalmente ti do qualche segnale di pericolo prima di iniziare a scalciare seriamente. Ops, ti ho svelato anche questo.

Fonte originale: PsychCentral, Immagine: Nuno Martins

10 cose che la depressione non vuole tu sappia
4.7 (94%) 10 votes

Chi sono

dott. Andrea Epifani - Psicologo Bologna
dott. Andrea Epifani - Psicologo Bologna

Sono psicologo, psicoterapeuta cognitivo-comportamentale e dottore di ricerca.

Oltre a lavorare nel mio studio privato a Bologna, sono professore universitario a contratto di "Psicologia clinica" presso l'Università degli Studi di Urbino "Carlo Bo".

Le mie aree di intervento riguardano principalmente i vari disturbi d'ansia (attacchi di panico, disturbi ossessivo-compulsivi, fobia sociale...), i disturbi dell'umore e le problematiche relazionali.

Per appuntamenti o informazioni:
Studio: Bologna, Via Mazzini 82.
Tel.: 389-0443350
Mail: andreaepifani@gmail.com
Sito: http://BolognaPsicologo.net

Copyright © 2017 dott. Andrea Epifani - Psicologo Bologna

Via Giuseppe Mazzini, 82 40138 Bologna, Emilia Romagna
Telefono: 389 044 3350
P. Iva n. 03405501200

Vuoi ricevere nuovi contenuti esclusivi?

Iscriviti alla newsletter GRATUITA e SENZA SPAM

Newsletter sicura. Il tuo indirizzo non sarà divulgato a terzi né utilizzato per spam o altro

Grazie!

Controlla la tua mail per completare l'iscrizione.

Vuoi ricevere nuovi contenuti esclusivi?

Iscriviti alla newsletter GRATUITA e SENZA SPAM

Newsletter sicura. Il tuo indirizzo non sarà divulgato a terzi né utilizzato per spam o altro

Grazie!

Controlla la tua mail per completare l'iscrizione.

Grazie per aver condiviso l'articolo. Seguimi anche sui principali social networks!

Send this to a friend